Contattaci per informazioni e per prenotare 340.1224239

Clicca per chiamare direttamente dal tuo smartphone

IL FORMAGGIO DEL PASTORE STAGIONATO

Descrizione

formaggio stagionato della azienda agricola La Marpea

formaggio stagionato della azienda agricola La Marpea

Il formaggio del pastore stagionato è prodotto escusivamente con il latte delle mucche presenti presso la nostra azienda il che vuol dire che nel corso dell’anno ci sarà un periodo di picco e un periodo di magra perché le nostre mucche non vengono forzate in alcuna maniera e quindi viene seguito il ciclo naturale di fecondazione di ogni singolo animale. Le nostre mucche sono a stabulazione libera e hanno ampio spazio illuminato e arieggiato in stalla e all’aperto e in primavera per gli animali per qui è possibile hanno la possibilità di andare al pascolo. La mungitura viene effettuata due volte al giorno e non tre come in certe stalle dove la produzione è l’unico interesse, mà qui si ha sempre una giusta proporzione tra il benessere dell’animale e quello che esso può offrirci senza essere sfruttato. L’alimentazione che hanno le nostre mucche è composta principalmete da fieno tagliato in zona montana e quindi lontano da ogni qual che sia forma di inquinamento, in primavera o estate viene portata a chi resta in stalla erba fresca, erba medica e segale, foglie della pianta di mais, orzo crusca e mais sotto forma di granulato e nient’altro. il formaggio del pastore stagionato ha una stagionatura superiore ai 60 giorni ed ha un gusto saporito che si accentua più và avanti la stagionatura. La lavorazione e la trasformazione del prodotto viene eseguita da Silvy che segue tutto il ciclo produttivo in un piccolo caseificio aziendale costruito con gran sacrificio di tutta la famiglia mà di cui andiamo orgogliosi, vengono fatte più lavorazioni nell’arco della settimana a seconda del latte disponibile, viene trasportato il latte dalle stalle al caseificio in appositi bidoni di acciaio sanificati e vuotato nell’apposito caseificio dove viene scaldato e portato a temperatura ideale, aggiunti i fermenti e poi cagliato, la lavorazione viene fatta sotto l’occhio vigile di Silvy che segue e rispetta le procedure del piano di autocontrollo, alla fine si ottengono le nostre caciotte che si aggirano intorno agli 8 etti 1 kg di peso, dopo il rivoltamento viene effettuata la salatura a secco, ritenuta la più adeguata al nostro tipo di lavorazione poi viene ripulita la caciotta e si passa alla fase di stagionatura che prevede un rivoltamento al giorno per i primi venti giorni e poi uno ogni due giorni e la pulizia delle caciotte prontamente al bisogno, quindi quando si mangia il formaggio della Marpea e gradito il pensiero a tutto il lavoro che viene fatto prima di poter gustare una fetta del nostro prezioso formaggio.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “IL FORMAGGIO DEL PASTORE STAGIONATO”